header mix

Alla scoperta dei polifenoli con VIOLIN

Hanno un nome quasi impronunciabile…ma fanno tanto bene alla nostra salute! Si tratta dei secoiridoidi, preziose molecole della famiglia dei polifenoli presenti esclusivamente in foglie e frutti delle piante della famiglia delle Olearacee, incluso l’olivo.

La loro particolarità è di avere proprietà benefiche, antiossidanti e antinfiammatorie e incidono positivamente sulle proprietà organolettiche e la qualità dell’olio.

I ricercatori di VIOLIN hanno esplorato a 360° la composizione e l’abbondanza dei secoiridoidi negli oli extravergine di oliva e nelle acque di vegetazione. Le informazioni ottenute sono tante e tutte interessanti e saranno condivise in occasione del webinar dal titolo “Le molecole bioattive nei prodotti dell’olivo: un formidabile intreccio fra complessità molecolare e attività biologicache si terrà giovedì 3 dicembre dalle 16 alle 17.30.

Organizzata dall’Università di Bari “Aldo Moro” e dall’Università del Sannio, l’iniziativa vuole tracciare il percorso che, partendo dalla caratterizzazione mediante tecniche analitiche avanzate, arriva alla descrizione di alcune attività biologiche dei polifenoli. Portando anche i risultati di sperimentazioni e indagini condotte in sistemi cellulari in vitro.

I risultati sono di interesse per chimici, biochimici e tecnologi alimentari che si occupano della caratterizzazione, dell’analisi o della valutazione della bioattività delle molecole polifenoliche presenti nei prodotti derivanti dall’olivo. Ma saranno di interesse anche per gli olivicoltori, in quanto verranno illustrati i risultati dell'effetto di specifiche tecnologie produttive o condizioni di conservazione post-produzione sul contenuto in composti polifenolici dell’olio d’oliva: il tutto a vantaggio di una possibile valorizzazione del prodotto.

Accanto a questo, le ricerche potrebbero consentire la realizzazione di uno schema conoscitivo generale in cui siano correlate le condizioni di produzione/conservazione con le proprietà del prodotto, schema che in futuro i produttori potrebbero sfruttare per aumentare la qualità del loro olio.

Per partecipare all’incontro collegarsi il giorno dell’evento alla piattaforma Cisco Webex Meetings all’URL https://unisannio.webex.com/unisannio/j.php?MTID=ma922b36207400bf45886c536c288e5f5 e inserire la password vsPqrgnu224

Il webinar fa parte dell’iniziativa “CHI (RI)CERCA TROVA”, un contenitore creato da Ager in collaborazione con i progetti sostenuti per trasferire i risultati delle ricerche agli operatori delle filiere agroalimentari, al mondo della ricerca e ai consumatori.

Per ulteriori informazioni è disponibile la locandina dell’evento ed è possibile consultare gli articoli divulgativi pubblicati dai ricercatori di VIOLIN sul sito del progetto.