header mix

Il 13 e 14 febbraio, nel quartiere fieristico di Pordenone, si terrà Aquafarm 2019, la terza edizione della mostra-convegno internazionale dedicata alle tecnologie, ai prodotti e alle buone pratiche della produzione sostenibile di cibo dall’acqua.

La filiera vitivinicola produce sottoprodotti e scarti come i raspi, le vinacce, le fecce e le acque di lavaggio della cantina, che nell’ottica dell’economia circolare, si possono recuperare sotto forma di energia o di prodotti e molecole a elevato valore aggiunto. E’ quanto sono riusciti a mettere a punto, grazie a una nuova tecnologia, i ricercatori del progetto BIOVALE - BIOraffineria: VALore aggiunto dei sottoprodotti Enologici, sostenuto da Ager.

Concimare il grano duro utilizzando quantità di azoto ottimali, calcolate in funzione delle esigenze della coltura, di previsioni climatiche a novanta giorni e di modelli predittivi di resa e qualità. Questi i risultati del progetto “Filiera grano” che saranno illustrati martedì 5 febbraio 2019 a partire dalle 9.30 presso il Centro Congressi S. Elisabetta al Campus dell'Università di Parma.

Felici di lavorare insieme e pronti a dare il loro contributo per tenere viva l’agricoltura di montagna. Con questo spirito, e per pianificare le prossime attività, si sono dati appuntamento lo scorso dieci dicembre all’Università di Milano (Dipartimento VESPA) i ricercatori del progetto IALS - Integrated Alpine Livestock Systems: from ecosystem services to premium mountain products.

Un modello di ricerca che mette in rete Università, Scuola e Imprese del settore lattiero-caseario che producono in qualità. Questa la presentazione riservata a CANESTRUM CASEI in occasione del Convegno “Imprese, Studenti e Territorio. Insieme!” che si è tenuto lo scorso 13 dicembre presso il DISAAF (Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali) dell’Università degli Studi di Palermo.